Centro Studi Vitruviani

Il Centro Studi Vitruviani, costituito verso la fine del 2010 su iniziativa delle istituzioni locali, si prefigge l'obiettivo di diffondere la conoscenza della cultura classica e della classicità in ogni sua espressione promuovendo la ricerca, la documentazione sull’opera antica e sull’influenza moderna. Il Centro Studi vuole essere una istituzione di riferimento per eventi e iniziative legate al mondo ampio della «classicità» intesa come momento storico ma anche come più ampio fenomeno, non solo artistico, che interessa trasversalmente tutta la cultura occidentale.

Marco Vitruvio Pollione

Marco Vitruvio Pollione è l’autore dell’unico testo di architettura e cultura antica a noi pervenuto, dedicato all’Imperatore Augusto. E’ il testo senza il quale la nostra conoscenza del mondo antico sarebbe assai ridotta, è il testo che fonda il Rinascimento e la civiltà moderna, basata sul concetto di classicità, misura, armonia e bellezza. E’ il testo guida per tutti i grandi artisti del Rinascimento: tra questi, in particolare, Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio Martini, Raffaello e Leonardo il quale deve a Vitruvio il disegno più celebre al mondo (l’Uomo Vitruviano), tratto da un brano del De Architectura dove Vitruvio descrive le misure della bellezza, dell’uomo perfetto, misura e centro del cielo e della terra. Vitruvio definisce i canoni del linguaggio classico e del nuovo linguaggio all’antica che dal Rinascimento costituisce radice e modello per tutta l’architettura fino al novecento. Vitruvio descrive nel dettaglio un solo edificio da lui costruito proprio a Fano. Una grande e visionaria Basilica, unica nel panorama dell’architettura antica.

Collana editoriale

Fiore all'occhiello delle attività del Centro Studi è la collana editoriale con Marsilio, che raccoglie ricerche e atti dei convegni realizzati.